logo-vortice

Termoconvettore Microsol, caratteristiche e vantaggi

I termoconvettori stanno prendendo il posto dei termosifoni con sempre più frequenza all’interno delle abitazioni e degli uffici. Se da una parte esistono diversi vantaggi in una loro installazione, dall’altra si nascondono diversi lati negativi: prendendo in esempio Microsol, della Vortice, vedremo perché conviene scegliere i termoconvettori.

Vortice, orgoglio tutto italiano

L’azienda è nata nel lontano 1955 e deve il suo nome ad uno dei primissimi modelli brevettati, un’aspirapolvere che è valsa all’azienda una menzione speciale per il premio Compasso d’Oro. Il marchio si è piano piano espanso, diventando uno dei più famosi in Italia e in Europa, fornendo al mercato prodotti all’avanguardia, realizzati per essere sempre al massimo dell’efficienza e soddisfare i bisogni di ogni cliente. Ad oggi, la Vortice continua ad avere il suo centro operativo in Italia, più precisamente nella provincia di Milano.

Perché scegliere un convettore

Molte volte, durante l’inverno, le bollette del gas salgono in maniera esorbitante a causa dell’accensione dei termosifoni per restare al caldo. Grazie ai termoconvettori questo non sarà più un problema: infatti questi apparecchi non sfruttano nessun liquido per funzionare, anzi, utilizzano semplicemente l’aria dell’ambiente in cui si trovano. Non sono per nulla ingombranti e pulirli è molto semplice, oltre al fatto che non necessitano di alcun tipo di manutenzione specifica. Altro vantaggio sta nel fatto che i termoconvettori non disperdono nell’aria, sia di casa che esterna, alcun agente nocivo, essendo quindi a tutti gli effetti eco-friendly.

Quali possono essere gli svantaggi

Se da un lato abbiamo visto come il termoconvettore possa definirsi come l’alternativa perfetta e, anzi, il sostituto ideale per il termosifone, presenta comunque alcuni aspetti negativi, primo fra tutti, e già citato prima, il risparmio: infatti se verrà scelto il modello “sbagliato” di termoconvettore, optando quindi per un modello che consuma molto, i costi della bolletta elettrica saliranno alle stelle, mandando in fumo i buoni propositi di risparmio. Bisognerà quindi scegliere con attenzione il modello più adatto alle proprie esigenze. Altro svantaggio, lamentato dagli utilizzatori, sta nel fatto che l’aria fredda “dispersa” dal termoconvettore vada a terra e che quindi il pavimento nella zona dell’apparecchio sia sempre freddo e gelido.

Il termoconvettore Microsol

Sono già tantissimi i clienti Vortice che si sono affidati a Microsol, uno dei modelli più acquistati per ciò che concerne il ramo dei termoconvettori. Questo gioiellino, oltre ad occupare pochissimo spazio, presenta tantissime funzioni innovative: prima fra tutte, la funzione “no frost”, che fa in modo che il modello si attivi da solo riscaldando la stanza quando la temperatura percepita scende oltre i 5 gradi; non di meno, non avendo un vero e proprio motore, Microsol non emette particelle nocive; ultimo, ma non per importanza, è il termostato in dotazione, che permetterà al cliente di gestire la temperatura di Microsol in qualsiasi momento senza che questa subisca gravi sbalzi e senza pesare inutilmente sulla bolletta.

Published by

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *