Abbigliamento da lavoro: la normativa e guida alla scelta

Punto Luce Blog: la tua guida al materiale elettrico ed elettronico

Nessun commento /
Ruggero /
29/09/2021

Ci sono alcuni professioni che richiedono un abbigliamento da lavoro professionale, che deve garantire protezione e sicurezza.

La normativa sull’abbigliamento da lavoro è molto ampia, ma il D.Lgs 81/2008, Titolo III, Capo II è molto chiaro circa gli obblighi principali per il datore di lavoro e i lavoratori.

Il datore di lavoro è tenuto a fornire tutti i mezzi di protezione necessari ai propri lavoratori, dopo aver effettuato alcune valutazioni. Dovrà  verificare l’entità dei potenziali rischi nell’ambiente di lavoro e la frequenza con cui il lavoratore è esposto. Verificare le prestazioni dei DPI, assicurandosi che siano a norma e adeguati.

Il lavoratore deve rispettare tutte le norme e le disposizioni in materia di sicurezza e uso dei DPI per la protezione individuale fornitori dal datore di lavoro.

Cosa sono i DPI?

Con il termine DPI ci si riferisce ai dispositivi di protezione individuale, ovvero, qualsiasi attrezzatura che indossata dal lavoratore, ha lo scopo di proteggerlo contro uno o più rischi che possono minacciare la sua sicurezza e la salute sul posto di lavoro.

Oltre all’abbigliamento da lavoro, viene definito DPI qualsiasi accessorio o complemento che ha lo scopo di proteggere chi lo indossa.

L’abbigliamento da lavoro antinfortunistico è comunque il primo dispositivo di protezione da utilizzare e deve essere sempre conforme alle norme ISO EN.

Ecco un elenco di alcuni dei principali DPI:

Come devono essere?

Il datore di lavoro che fornisce i DPI, deve tener conto di alcuni aspetti:

  • essere adeguati a prevenire un determinato rischio
  • essere adeguati alle condizioni presenti sul luogo di lavoro
  • tenere conto delle esigenze del lavoratore in termini di salute
  • essere adatti all’utilizzatore in termini di ergonomia e necessità

Inoltre, secondo la norma, è sempre il datore di lavoro a provvedere a mantenere efficienti i DPI, assicurandosi che venga fatta loro la manutenzione, le riparazioni e le sostituzioni, quando necessarie.

I DPI sul lavoro

Vediamo più nel dettaglio i dispositivi di protezione individuali che abbiamo citato nel paragrafo precedente.

Elmetti, caschi e cuffie

Elmetti e caschi sono dei dispositivi che servono a proteggere la testa. Sono generalmente realizzati con materiale plastico resistente come il policarbonato termoplastico; o rinforzato come la fibra di vetro; o ancora, metallico come l’alluminio o altra lega.  

La loro funzione è quella di assicurare protezione su capo e nuca, in caso di caduta di oggetti o urti accidentali contro macchinari.

Le cuffie, invece, sono dei semplici copricapi che avvolgono i capelli. Vengono usate per motivi igienici, oltre che per la sicurezza. Sono utili a proteggere da urti accidentali con attrezzature e ad assicurare igiene a contatto con alimenti.

Guanti

I guanti definiti come DPI devono avere le caratteristiche indicate dal D.Lgs. n. 475/1992. Inoltre, devono essere in grado di proteggere da incidenti elettrici, meccanici, chimici e traumi vari.

Devono evitare l’assorbimento via cute di sostanze tossiche e lesioni da agenti fisici pericolosi come radiazioni, freddo e calore.

Otoprotettori

Gli otoprotettori sono i dispositivi di protezione auricolare, una soluzione per proteggere i lavoratori dal danno provocato dall’esposizione a forti rumori.

Rientrano in questa categoria mezzi di inserimento come gli auricolari che, sono collocati nella conca del padiglione auricolare o inseriti nel meato acustico.

E poi le cuffie antirumore, che servono a coprire le orecchie. Le due conchiglie sono rivestite con materiale fonoassorbente e sono tenute insieme da una fascia di tensione in metallo o plastica. Sono disponibili anche modelli di caschi con cuffie antirumore integrate.

Scarpe antinfortunistiche

Le scarpe antinfortunistiche sono un DPI pensato per proteggere i piedi da qualsiasi pericolo esterno come: ustioni, schiacciamento, fluidi caldi, freddo, vibrazioni e perforazioni.

La loro funzione è anche quella di evitare scivolamenti su suolo irregolare, superfici cosparse di olio e grasso o altri liquidi.

Hanno il puntale in acciaio e/o lamina in metallo antiperforazione, le suole sono realizzate con un materiale che gli conferisce impermeabilizzazione e resistenza al calore. Sono calzature facilmente indossabili ed ergonomiche.

Occhiali, visiere e schermi

Questa tipologia di DPI sono molto importanti per proteggere gli occhi da rischi elettrici, meccanici, ottici, chimici e termici.

Occhiali, visiere e schermi vengono anche utilizzati contemporaneamente nella maggior parte dei luoghi di lavoro. Ad esempio, nei laboratori, nell’industria metalmeccanica, nella lavorazione del legno, per la saldatura.

Proprio gli schermi sono quelli utilizzati soprattutto per lavori di saldatura o in caso di presenza di masse incandescenti temporanee o fisse.

Le visiere sono soprattutto integrate agli elmetti per proteggere occhi e viso dell’operatore, vengono abbassate o indossate in caso di lavorazioni particolarmente a rischio.

Abbigliamento DPI

Dopo aver visto alcuni dei DPI accessori, parliamo dell’abbigliamento di lavoro. Si tratta di una linea di indumenti pensata per risolvere problemi di equipaggiamento e proteggere l’utente che l’indossa da uno o più rischi, garantendo sicurezza sul lavoro.

Gli indumenti antinfortunistici disponibili sono:

Ignifughi

Proteggono dagli effetti del fuoco e del calore grazie al loro potere di isolamento termico. Sono realizzate con materiali resistenti alle fiamme che limitano il trasferimento del calore verso il corpo.

Ad alta visibilità

Sono indumenti che hanno dettagli realizzati con superficie rinfrangente e fluorescente per rendere più visibile l’operatore sul luogo di lavoro, sia di notte che di giorno.

Multirischio

Sono indumenti prodotti con tessuti molto resistenti alle abrasioni e al taglio. Vengono usati soprattutto nel settore edile ed industriale, in cui è frequente l’esposizione a più rischi contemporaneamente.

Antistatici

Questo tipo di abbigliamento da lavoro è adatto a chi opera in aree dove non bisogna provocare scariche elettrostatiche che possono dar vita a scintille e, quindi, esplosioni.

L’abbigliamento antinfortunistico comprende maglie e giacche da lavoro, pantaloni da lavoro e scarpe antinfortunistiche e altri accessori.


Warning: sprintf(): Too few arguments in /var/www/vhosts/puntoluce.net/httpdocs/comefare/wp-includes/link-template.php on line 2739

Punto Luce: gli esperti del materiale elettrico

Devi acquistare del materiale elettrico per casa o ufficio? Affidati all'esperienza e alla competenza di Puntoluce. Non solo vendita, ma anche assistenza e consulenza alla scelta migliore per i tuoi ambienti. Dagli elettrodomestici alle serie civili, dall'illuminazione alla videosorveglianza, tutto ciò di cui hai bisogno lo trovi sullo Shop online di Puntoluce!

Visita il nostro negozio

Punto Luce di Melchioni Stefano | Via Porrettana, 294 (non aperto al pubblico ) 40037 Bologna

Azienda iscritta al Registro Ditte presso CCIAA di Bologna al n. 341779 e al Registro Esercenti il Commercio presso CCIAA di Bologna - Partita IVA IT01515541207 C.F. MLCSFN68A14A944Q

Copyright © 2020 - TUTTI I DIRITTI RISERVATI - LE IMMAGINI E I MARCHI APPARTENGONO AI LEGITTIMI PROPRIETARI