impianto elettrico

Chi può eseguire i lavori elettrici?

I lavori elettrici possono essere molto pericolosi ed è per questo che sono regolamentati. Secondo la normativa vigente chi esegue questo tipo di lavori deve essere idoneo per farli. Inoltre chi esegue lavori elettrici sotto tensione deve avere un’abilitazione da parte del datore di lavoro per eseguire questo tipo di attività. Vediamo chi può eseguire i lavori elettrici.

Lavori elettrici sotto tensione

Ci sono tre tipologie di lavori elettrici sotto tensione. Il primo è il lavoro sotto tensione: quando l’operatore accede, con un pezzo del corpo o con un attrezzo isolante o conduttore, ad una certa distanza da parti attive in tensione accessibili. La seconda è il lavoro in prossimità di parti in tensione: anche in questo caso il lavoratore accede, con una parte del corpo o con un attrezzo isolante o conduttore, ad una distanza da parti attive in tensione accessibili. Però per questo tipo di lavori bisogna prendere precauzioni particolari contro i rischi dell’elettricità. Nel terzo caso è il lavoro fuori tensione: si tratta di lavoro su impianti elettrici che non sono attivi e che non hanno carica elettrica.

Categorie di impianti elettrici

Bisogna poi individuare il tipo di impianto elettrico. Ci sono quattro categorie di impianti elettrici.

  1. Sistemi di Categoria Zero,detti anche a bassissima tensione e sono quelli a tensione nominale minore o uguale a 50 V se a corrente alternata o a 120 V se in corrente continua
  2. Sistemi di Prima Categoria, detti anche a bassa tensione e sono quelli a tensione nominale da oltre 50 fino a 1000 V se in corrente alternata o da oltre 120 V fino a 1500 V compreso se in corrente continua
  3. Sistemi di Seconda Categoria, detti anche a media tensione e sono quelli a tensione nominale oltre 1000 V se in corrente alternata od oltre 1500 V se in corrente continua, fino a 30 000 V compreso
  4. Sistemi di Terza Categoria, chiamati anche ad alta tensione, quelli a tensione nominale maggiore di 30 000 V.

Categorie di persone che svolgono lavori elettrici

Ci sono poi tre categorie di persone che possono svolgere lavori elettrici, tenendo sempre presente che nessun lavoro elettrico può essere svolto da persone che non hanno un’adeguata formazione:

  • PEI: Persona Idonea. Una persona a cui è stata riconosciuta la capacità tecnica per fare particolari lavori sotto tensione.
  • PES: Persona Esperta. Una persona con istruzione, conoscenza ed esperienza tali da consentirle di analizzare i rischi e di evitare i pericoli che l’elettricità può causare.
  • PAV: Persona Avvertita. Un persona avvisata da persone esperte per metterla in grado di evitare i pericoli che l’elettricità può causare.

Le persone che non rientrano nelle categorie PAV e PES sono dette PEC, persone comuni. In quanto tali possono eseguire lavori elettrici fuori tensione e solo sotto la supervisione di un PAV o PES.

Ne consegue che i lavori elettrici fuori tensione possono essere svolti da PES e PAV, anche se questi ultimi possono svolgere lavori solo se coordinati da un PES.

I lavori elettrici in vicinanza di parti in tensione possono essere svolti sempre da PES e PAV. La persona avvertita può operare solo sotto controllo di una persona esperta. I lavori elettrici sotto tensione per categorie 0 e I possono essere svolti solo da PEI mentre per quelli per categorie II e III possono essere svolti solo da aziende autorizzate dotate di uno specifico provvedimento del Ministero del Lavoro.

Per stabilire quale profilo professionale (PES, PAV o PEI) attribuire a un operatore, è necessario fare riferimento a tre seguenti requisiti: istruzione (la conoscenza dell’impiantistica elettrica, dei pericoli ad essa connessi e della relativa normativa di sicurezza); esperienza di lavoro maturata che serve per poter avere confidenza della conoscenza delle situazioni che caratterizzano una o più tipologie di lavori e della maggior parte delle situazioni; caratteristiche personali, quelle maggiormente significative dal punto di vista professionale, come le doti di equilibrio, attenzione, precisione e ogni caratteristica che serva per stabilire se l’operatore è affidabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *