Come illuminare una mansarda

Una mansarda, per quanto piccola, può diventare un ambiente grazioso, dove accogliere un ospite improvviso, dove ritagliarsi il proprio spazio relax oppure il piccolo studio dove svolgere il proprio lavoro in tutta serenità. Uno dei fattori più importanti è la luce: una buona illuminazione trasforma una buia mansarda in una ambiente confortevole e vivibile.
In questo post vi diamo dritte e suggerimenti su come illuminare al meglio la mansarda e renderla un piccolo gioiello.

Illuminare la mansarda con la luce naturale: alcuni consigli

Abbiamo detto che una mansarda si può trasformare in un ambiente ospitale e delizioso con pochi accorgimenti che riguardano sì la scelta dell’arredamento, ma anche e soprattutto l’illuminazione. Sfruttare adeguatamente la luce naturale e la luce artificiale è il primo passo per creare la mansarda ideale.

proiettoriLe finestre più adatte sono quelle a tetto, che devono essere di grandi dimensioni per permettere il passaggio della luce solare in quantità sufficienti da illuminare tutto l’ambiente a giorno e risparmiare sui consumi elettrici. Ricordiamoci che la luce zenitale, cioè quella che proviene dal tetto, è particolarmente efficace perché non risente delle stagioni, dell’ora e della posizione della casa. Installarla è un must!

Oltre alle finestre a tetto, si possono installare i tunnel solari: posti sul tetto, i tunnel solari raccolgono la luce naturale e la portano, attraverso un condotto riflettente, negli anfratti e nei luoghi più bui della mansarda. Parliamo di una soluzione ecologica e molto pratica.
Anche i lucernari sono un’ottima alternativa: installati nei tetti a falde, permette l’ingresso di luce e aria nell’ambiente.
Gli abbaini, infine, in legno o in muratura, rialzandosi rispetto alla falda del tetto, illuminano la mansarda con l’apertura di una finestra in verticale: non solo inondano di luce l’ambiente, ma sono anche un interessante pezzo d’arredamento, che dà un tocco di stile alla mansarda.

Infine, una chicca: la zona giorno dovrebbe esser orientata a sud-sud est per avere più luce naturale possibile.

Luce naturale per la mansarda: come sfruttarla al meglio

Luce naturale e luce artificiale devono integrarsi per garantire un’ottima illuminazione alla mansarda. La prima cosa da fare è progettare il sistema di illuminazione per evitare zone buie in cui né la luce artificiale né la luce naturale riescono ad arrivare.

Nelle mansarde sarebbe meglio evitare lampadari e luci a sospensione, che non vanno d’accordo con gli spazi ridotti tipici delle mansarde. Sono da preferire, invece, le lampade da terra, posizionate nelle “zone cieche” della stanza, oppure faretti da incasso e proiettori, comodi ed efficienti.

Per creare un atmosfera calda e accogliente possono essere utili le lampade d’arredo, che potete trovare nel nostro store: oltre a illuminare, sono piacevoli oggetti di design che contribuiscono all’arredamento della mansarda.

Usando sapientemente la luce artificiale, anche in una mansarda è possibile mettere in risalto elementi preziosi della casa come quadri, soprammobili artistici, foto, sculture e a creare effetti di luce sorprendenti. Non dimentichiamo inoltre che la scrivania deve avere luce diretta (una lampada da tavolo è l’ideale), mentre una luce soffusa è più indicata nelle zone dedicate al relax.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *