Come installare un campanello

Per annunciare l’arrivo di ospiti nella propria casa, un suono piacevole, che si diffonda per tutta la casa, ma che non disturbi o irriti, è l’ideale: che sia il classico dlin dlon oppure una suoneria ispirata a un famoso tema musicale, un campanello ben funzionante è un dispositivo fondamentale per la propria abitazione. Le opzioni sul mercato sono tante: dai più comuni campanelli da “allacciare” all’impianto elettrico fino ai campanelli wireless, possiamo scegliere il modello che più ci piace, ricordando sempre che la funzionalità è l’aspetto più importante da considerare. Ecco una breve spiegazione su come installare un campanello.

Installare un campanello: pochi facili passaggi

campanello-b-ticinoInstallare un campanello è un’operazione semplice e rapida. Una volta scelto il modello di campanello preferito, basterà armarsi di cacciavite e nastro isolante e procedere all’installazione. Come sempre, se si ha poca confidenza con l’elettricità è bene affidarsi alle mani esperte di un professionista: e non dimentichiamo, prima di cominciare, di staccare la corrente elettrica!

Suoneria a corrente alternata, pulsante e trasformatore sono i componenti dell’impianto di un campanello. Il trasformatore riduce il voltaggio della corrente casalinga a quei 12-16 volt sufficienti per far funzionare il campanello: prima di comprarlo, dunque, bisogna assicurarsi che sia adatto a fornire la tensione giusta. Nei modelli più recenti, il trasformatore è integrato nell’unità e non è necessario comprarlo separatamente.

Il trasformatore va messo in una scatola elettrica apposita e murato: a questo punto, i cavi conduttori neutro e fase vanno collegati ai morsetti del trasformatore. I morsetti del secondario andranno collegati ai fili di suoneria e pulsante, rispettivamente il conduttore rosso e il conduttore nero, e poi si dovrà collegare fra loro i due fili bianchi. La scatola del trasformatore va poi inserita nel muro e chiusa con una mascherina dotata di fori di ventilazione. Quindi, una volta collegati i fili conduttori ai morsetti, si dovranno incassare la suoneria e il pulsante nella scatola elettrica a muro, bloccandola, e la mascherina. Il campanello è così pronto per essere testato.

Ricordiamo di fare tutte queste operazioni in sicurezza e, se non si ha molta confidenza con gli impianti elettrici, facendosi aiutare da un elettricista esperto. I cavi devono essere ben isolati e l’impianto elettrico dev’essere sicuro: anche per una cosa semplice come installare un campanello, ci vogliono prudenza e attenzione.

Un dispositivo a batteria, com’è ovvio, è molto più facile da installare perché non c’è necessità di trasformatori e collegamenti elettrici. È importante valutare bene le proprie esigenze e scegliere un campanello adatto a soddisfarle in maniera ottimale.

Il campanello senza fili: semplice e pratico

campanello-wi-fiIl campanello wireless è un’ottima soluzione per chi non ha voglia di mettere le mani sull’impianto elettrico casalingo. Dotato di batteria, i campanelli senza fili sono costituiti da un trasmettitore e un ricevitore: il ricevitore può essere a batterie oppure fornito di un cavo di alimentazione da collegare alla presa elettrica; il trasmettitore, che emette un segnale di frequenza radio, può essere messo accanto alla porta (o al cancello) d’ingresso fissandolo con un adesivo specifico o con delle viti.

I vantaggi di scegliere un campanello senza fili sono diversi: la facilità di installazione rispetto al “classico” campanello elettrico e la possibilità di mettere il ricevitore dove si vuole e di spostarlo a seconda delle esigenze del momento. Inoltre, è possibile installare più trasmettitori e più ricevitori.

Rispetto ai campanelli “tradizionali”, i costi sono in genere di poco superiori, ma la spesa maggiore è compensata dalla facilità e dalla comodità d’uso: per esempio, può essere utilissimo in caso di ristrutturazione, oppure se si vive in una casa in affitto e non si può o vuole fare alcun lavoro a livello “strutturale”, seppur minimo come l’installazione di un campanello. In alcuni modelli, quelli più economici, può capitare qualche interferenza nella trasmissione del segnale, causa di malfunzionamento: il consiglio è sempre quello di acquistare prodotti di qualità medio-alta. Per maggiori informazioni abbiamo scritto tutto in questo articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *