Come sospendere i lampadari

I lampadari a sospensione sono un oggetto di arredo di gran gusto e sono in tanti a preferirli ai faretti e alle plafoniere. Per sospendere un lampadario, però, bisogna sapere bene cosa fare e prestare attenzione a ogni fase: in questo post spiegheremo per filo e per segno come installare un lampadario a sospensione in tutta sicurezza.

Sospendere i lampadari: come fare

Prima di cominciare, procuriamoci un trapano, un tassello ad ancorina, forbici da elettricista o spellafili, morsetti elettrici e un cacciavite.

lampadarioIn primis facciamo un foro col trapano vicino a dove fuoriescono i fili elettrici. Un trapano a percussione è l’attrezzo più indicato per forare il soffitto, ma attenzione a non forare i cavi elettrici.
Nel foro, va inserito il tassello ad ancorina, a cui andrà agganciato il lampadario: assicuriamoci che sia ben agganciato prima di procedere oltre.

A questo punto, spelliamo i fili con la spellafili (o la forbice da elettricista) e prepariamo i collegamenti. I fili dello stesso colore vanno collegati fra loro con i morsetti: è il metodo più indicato per collegamenti affidabili. Se il lampadario ha un suo cavo di terra, va collegato anche quello: in caso contrario, bisogna fissare la messa a terra che esce dal muro con la vite apposita.

Ora dobbiamo fissare la coppa del lampadario al soffitto: avvitiamo la vite che la tiene in posizione con molta cura.

Il grosso è fatto: non ci resta che provare il funzionamento del nostro lampadario a sospensione. Se non si accende, probabilmente abbiamo fatto qualche errore nei collegamenti e dobbiamo ricontrollare tutte le connessioni.

Ricordiamoci di fare tutte queste operazioni in massima sicurezza: stacchiamo l’interruttore della corrente elettrica prima di cominciare, usiamo una scala a libro solida e sicura, procuriamoci materiale elettrico di qualità.

Come scegliere un lampadario a sospensione

Scegliere il giusto lampadario a sospensione è importante non solo per avere un’illuminazione adeguata alla stanza dove andremo a installarlo, ma anche per ragioni estetiche.
Per esempio, se la stanza è molto ampia, un lampadario a sospensione di grandi dimensioni arricchisce l’arredo della stanza; viceversa, se la stanza è piccola, comprare un lampadario troppo ingombrante è tutt’altro che una scelta felice.
Fra un lampadario a sospensione e un tavolo ci dovrebbero essere almeno 90 cm di distanza: in commercio esistono comunque lampadari a sospensione sono regolabili in altezza.

Quando compriamo un lampadario a sospensione, inoltre, dobbiamo fare attenzione sia al materiale che al colore. Scegliere un materiale sofisticato come la ceramica, la porcellana o il vetro di Murano per una casa in stile moderno potrebbe essere una azzardo, così come scegliere colori troppo vivaci per una casa in cui prevalgono tonalità cromatiche sobrie e naturali.

Qualunque siano i vostri gusti, ricordatevi di dare un’occhiata al nostro store, dove potrete trovare lampadari in porcellana a 5 luci, lampadari a ventaglio e tanti altri modelli per tutti gli stili abitativi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *