luce-nascosta

Illuminazione nascosta, come fare

Quando si progetta una casa o, comunque, si pensa al modo per ristrutturarla al meglio, la questione illuminazione è molto importante e questo perché può dare quel tocco in più che manca.

Se si va a illuminare male la propria abitazione, questa potrebbe apparire troppo buia o, ancora, innaturalmente illuminata: questi eccessi sono da evitare e, per questo motivo, è fondamentale affidarsi alle mani esperte di chi può consigliarci la giusta soluzione.

Oggi come oggi, si parla molto di illuminazione nascosta. Cosa significa? Che si pensa sì a illuminare sapientemente la casa, ma anche a non ingombrare l’ambiente con piantane o sorgenti luminose troppo evidenti. Less is more: questo è il mantra che ci si deve ripetere.

Illuminazione nascosta: le basi

Come detto, il minimalismo conquista anche il settore dell’illuminazione artificiale. Si deve pensare che la luce deve impreziosire l’ambiente e non deve in alcun modo renderlo più saturo e, pertanto, si deve andare a creare un punto luminoso, evitando l’ingombro di piantana, applique, lampadario e di tutti quegli elementi che, spenta la luce, vanno solo a togliere spazio ad altro. Va da sé che optare per una soluzione come questa è una scelta abbastanza radicale, che deve incontrare quelli che sono i propri gusti.

Tuttavia, oggi come oggi, è possibile trovare delle sorgenti luminose che si incassano o, ancora, che vanno a nascondersi dietro a delle superfici traslucide che danno degli effetti molto particolari!

Per cosa optare

Grazie al binomio led-domotica, oggi si può avere una illuminazione nascosta e un risparmio energetico che, di certo, è molto apprezzato in tempi di crisi.

Pertanto, basta scegliere faretti da incasso per riuscire a creare la giusta atmosfera.

Questa non è l’unica soluzione, dato che ci sono anche pannelli ad incasso, strisce di led che possono illuminarsi al passaggio e molto altro ancora.

Tutte le soluzioni sopra indicate sono disponibili in vari colori, in varie forme e in varie dimensioni e servono per illuminare la propria abitazione, senza avere l’ingombro dei tradizionali punti luce.

Se non si deve arredare una casa, ma un negozio o un ufficio, suggeriamo di optare per un altro tipo di faretti da incassopiù indicati per quelle che sono soluzioni meno casalinghe. Anche in questo caso ci sono diverse soluzioni tra le quali optare, proprio perché la moda dell’illuminazione nascosta sta prendendo sempre più piede e, pertanto, tutte le aziende si stanno impegnando al fine di fornire le migliori soluzioni possibili.

Scegliere quella ideale per il proprio negozio, il proprio ufficio o la propria casa, non è mai stato così semplice e, pertanto, è davvero indicato propendere per una scelta del genere, molto bella, funzionale e di classe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *