Lampade a risparmio energetico: cosa sono, vantaggi e caratteristiche

Punto Luce Blog: la tua guida al materiale elettrico ed elettronico

Nessun commento /
Ruggero /
26/10/2021

Scopriamo le caratteristiche delle lampade a risparmio energetico elencandone proprietà e vantaggi.

Spesso la bolletta dell’energia elettrica arriva ad avere dei costi davvero molto onerosi da sostenere, per non parlare del forte impatto ambientale dovuto allo spreco di risorse così importanti per la vita e per il pianeta.

Per favorire il risparmio ed evitare che ogni tipo di fonte venga inutilmente dispersa, è raccomandabile optare per delle soluzioni in grado di ribaltare la situazione.

Ecco quindi l’utilità delle lampadine a risparmio energetico, un’importante invenzione che permette di beneficiare della giusta illuminazione in ogni momento della giornata, contenendo i costi della bolletta e agendo per il meglio nei confronti dell’ambiente.

Cosa sono le lampadine a risparmio energetico?

Le lampade a risparmio energetico sono delle semplici lampadine che sono state realizzate per durare più a lungo nel tempo e sfruttare una minor quantità di energia, garantendo la stessa luminosità.

Questi dispositivi non sono pericolosi e sono molto più contenuti i casi in cui questi potrebbero esplodere, poiché poveri di anidride carbonica rispetto al modello alogeno più conosciuto.

Ovviamente è bene prendere le giuste precauzioni anche nel caso in cui si voglia beneficiare di questa risorsa, poiché le lampade a risparmio energetico sono molto sensibili ai luoghi umidi e soggetti a forti sbalzi di temperatura, condizioni che potrebbero incidere negativamente sulla loro durata.

Esse si rivelano comunque adatte ad ogni tipo di contesto, tanto che possono essere collocate anche in ambienti esterni, poiché dotate di proprietà che permettono loro di resistere all’azione degli agenti atmosferici più violenti.

Questo tipo di lampadina si sta affermando sempre di più sul mercato, anche se la concorrenza da parte di altri dispositivi rimane alta.

Tra le lampadine più richieste infatti, compaiono le classiche alogene, quelle a basso consumo fluorescenti ed infine quelle a led, che riescono a produrre una luce molto intensa e dal grande impatto estetico, anche se comunque il consumo di energia è piuttosto elevato.

Ognuna di queste lampadine viene raggruppata in delle classi differenti, in quanto viene stilata una classificazione nella quale vengono esaminati alcuni parametri fondamentali, come la luminosità ed il lumen, ovvero il parametro di misura che permette di identificare la quantità di luce emanata in un determinato arco tempo.

Un’altra importante suddivisione deriva dalla temperatura, dal colore e dai diversi tipi di luce emanata, i quali possono essere caldi oppure freddi in base alle preferenze di chi le acquista.

Le caratteristiche delle lampadine a risparmio energetico

Le lampadine a risparmio energetico sono davvero un’ottima alternativa per chiunque desideri beneficiare di un valido risparmio.

Questo è uno dei motivi per i quali, già da diverso tempo, esse vengono impiegate nel settore dell’illuminazione pubblica, sostituendo di fatto quelle a led.

Le lampadine in questione  infatti sono ritenute le migliori, poiché riescono ad offrire alte prestazioni garantendo il funzionamento per almeno 50.000 ore, durante le quali verranno consumati bassi livelli di energia.

Esse inoltre, a differenza di quanto erroneamente si sosteneva nel passato, non possono essere utilizzate solamente all’interno di piccoli faretti o impianti di illuminazione dalle dimensioni contenute, ma trovano facile collocazione presso ogni tipo di sorgente luminosa, poiché ogni giorno vengono prodotte in maniera tale da abbinarsi perfettamente ad ogni supporto.

Per non parlare della possibilità di scegliere colori differenti, i quali permetteranno un’illuminazione tradizionale oppure futuristica.

Perché scegliere di acquistare delle lampadine a risparmio energetico?

Prima di compiere un acquisto, è bene soffermarsi sui vantaggi che tale potrebbe arrecare.

In questo caso, le lampadine a risparmio energetico sono davvero molto convenienti, poiché offrono una lunga lista di benefici a chiunque decidesse di ricorrervi.

In primo luogo, queste non solo permettono di scegliere il colore della luce che verrà emanata, ma possono essere acquistate in diversi modelli, ognuno dei quali viene realizzato con forme curiose o più classiche.

Il vantaggio più grande però, è sicuramente rappresentato dal rapporto qualità-prezzo che questo prodotto è in grado di offrire, in quanto la spesa varrà sicuramente l’acquisto finale.

Una lampadina di questo tipo è progettata per durare a lungo nel tempo conferendo altissime prestazioni.

Si tratta di un prodotto molto semplice da reperire, poiché sono davvero molto i negozi che commercializzano questo bene, tanto che possono essere acquistate anche sul web senza nessun particolare accorgimento.

Non dovrai inoltre impazzire per quanto riguarda la scelta di modelli dalle caratteristiche particolari, poiché ogni tipo di lampadina a basso consumo energetico potrà essere sistemata nei diversi ambienti senza conseguenze.

È infatti la soluzione più adatta anche nel caso in cui si voglia installare questo tipo di ausilio in una sorgente di illuminazione esterna.

Come scegliere la lampadina a risparmio energetico e dove smaltirla una volta esaurita?

Come abbiamo enunciato nei paragrafi precedenti, per compiere una scelta ponderata ed efficace è bene soffermarsi e valutare con attenzione tutti i parametri citati in precedenza.

Tra questi ricordiamo ancora una volta il tipo di attacco del dispositivo che andrà ad accogliere la lampadina; il modello della stessa; l’intensità dell’illuminazione; il colore della luce e il costo dell’accessorio.

Una volta esaminati tutti questi fattori la scelta risulterà essere piuttosto semplice, in quanto non dovrai nemmeno effettuare il calcolo relativo alla corrispondenza del watt.

Per aiutarti nella decisione del prototipo di lampadina ideale, ti consigliamo di valutare anche le condizioni della stanza che essa dovrà illuminare, in quanto esistono dei calcoli appositi che ti consentiranno di effettuare il rapporto tra la superficie da illuminare e il flusso luminoso in grado di appagare tale richiesta.

Quando una lampadina a basso consumo energetico smette di funzionare è davvero importante prendere i giusti accorgimenti per smaltirla, in quanto non è concesso eliminarla tramite la raccolta differenziata.

A causa delle sostanze contenute al suo interno infatti, le quali possono essere pericolose per la salute ambientale e per quella degli uomini che entrano a contatto con esse, è obbligatorio smaltire la lampadina in giusti centri di raccolta.

Questi provvederanno all’eliminazione delle stesse attraverso delle procedure ben specifiche atte a contrastare l’inquinamento del pianeta.

Ecco quindi tutto quello che devi sapere sulle caratteristiche e i vantaggi legati all’utilizzo delle lampadine a risparmio energetico, un’importante innovazione che, sicuramente, potrà salvaguardare la salute dell’ambiente e del nostro portafoglio.

Punto Luce: gli esperti del materiale elettrico

Devi acquistare del materiale elettrico per casa o ufficio? Affidati all'esperienza e alla competenza di Puntoluce. Non solo vendita, ma anche assistenza e consulenza alla scelta migliore per i tuoi ambienti. Dagli elettrodomestici alle serie civili, dall'illuminazione alla videosorveglianza, tutto ciò di cui hai bisogno lo trovi sullo Shop online di Puntoluce!

Visita il nostro negozio

Punto Luce di Melchioni Stefano | Via Porrettana, 294 (non aperto al pubblico ) 40037 Bologna

Azienda iscritta al Registro Ditte presso CCIAA di Bologna al n. 341779 e al Registro Esercenti il Commercio presso CCIAA di Bologna - Partita IVA IT01515541207 C.F. MLCSFN68A14A944Q

Copyright © 2020 - TUTTI I DIRITTI RISERVATI - LE IMMAGINI E I MARCHI APPARTENGONO AI LEGITTIMI PROPRIETARI