impianto-elettrico-bassa-tensione-come-fare

Come fare un impianto elettrico in bassa tensione

Come fare un impianto elettrico in bassa tensione? Ecco alcuni consigli da seguire. Per i materiali, invece, il nostro shop è a disposizione per ogni esigenza.

Cos’è un impianto a bassa tensione

Un impianto di questo tipo ha una tensione tra i 50 e i 1000 V se si parla di corrente alternata, oppure tra i 120 e i 1500 V per la corrente continua.

Gli impianti elettrici a bassa tensione si usano in tantissimi ambiti. In particolare, sono i più utilizzati quando si parla di reti domestiche e industriali. Dove serve maggiore tensione, si usano sistemi più complessi, con impianti ad altissima tensione. Se siete interessati, potete approfondire in questo altro articolo.

Naturalmente, più la tensione sale, più rischi si generano. Negli impianti a bassa tensione, la sicurezza è garantita da: materiali, isolamento e messa a terra. Come si fa un impianto simile?

Come fare passo passo

Un impianto elettrico così si può utilizzare, per esempio, per inserire elementi di illuminazione. Per lavorare al meglio, ci si può dotare di una parete di cartongesso.

Questo tipo di lavoro sarà da esempio per capire come creare un impianto di questo livello. La prima cosa da fare è segnare dove andranno le prese, oppure il supporto per la lampadina. Naturalmente, andrà segnato anche il punto dove andranno gli interruttori.

Gli elementi andranno poi fissati alla parete, prima di passare all’impianto elettrico in bassa tensione vero e proprio.

A questo punto, vanno collegati i cavi sia all’elemento da illuminare, che agli interruttori, fino alla rete centrale. Per farlo, serviranno dei cavi in base alla tensione, fascette per tenere i cavi e, ovviamente, dei fori per fare il collegamento.

I cavi vanno poi saldati. Infine, si fa una prova. Se ha successo, si completa il montaggio. Così, basta fissare la placchetta di chiusura e inserire la lampadina.

Va fatta molta attenzione anche ai cablaggi, per ottenere un risultato ottimale. Ora, l’impianto funziona, ma è necessario pitturare nelle zone rovinate e utilizzare la carta vetrata dove serve per un risultato perfetto.

Consigli utili

Anche se si parla di impianti semplici, è fondamentale che sia un elettricista a occuparsene. In questo modo, non ci saranno problemi in tutte le fasi di montaggio. Il professionista lavora senza collegamento alla rete elettrica, per evitare pericoli.

Infatti, mentre si lavora, le scintille potrebbero essere un serio problema. Quindi, si lavora togliendo prima l’allacciamento alla corrente.

Tutti i materiali devono essere in regola con la normativa vigente. Per questo, va sempre controllata la provenienza e il marchio collegato al singolo pezzo.

Installare un impianto elettrico in bassa tensione significa anche controllare prima le condizioni dell’impianto elettrico di casa, per capire se si possono fare dei collegamenti e se si ha la possibilità di inserire un’altra fonte di alimentazione senza sovraccaricare il sistema.

Tutti i materiali sono reperibili nel nostro shop.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *