Come fare un impianto elettrico temporaneo per stand

Punto Luce Blog: la tua guida al materiale elettrico ed elettronico

stand
Nessun commento /
Punto Luce /
25/07/2017

Dovete partecipare ad un fiera o più semplicemente ad una sagra e avete bisogno di montare un impianto elettrico per il vostro stand? Niente paura, insieme vedremo il metodo più semplice e sicuro per fare l’impianto elettrico.

Le tipologie di impianto elettrico temporaneo

Per i sistemi di distribuzione di energia elettrica riguardanti le manifestazioni all’aperto, esistono due differenti tipologie di impianto: la prima tipologia, definita di tipo TT,nel caso in cui l’energia venga presa da  un conduttore di protezione collegato all’impianto di terra; la seconda tipologia, definita di tipo TN-S quando il conduttore è staccato dal neutro ma collegato all’impianto di terra all’origine; esiste inoltre una terza tipologia di collegamento, definita di tipo IT, che viene utilizzatanel caso l’energia venga da un gruppo elettrogeno.

Questi impianti, va considerato inoltre, sono molto pericolosi: essi sono, infatti, ad alto rischio di corto circuito, incendio o malfunzionamento generali dovuti al fatto che gli impianti stessi sono temporanei, e quindi non attrezzati a dovere a resistere alla presenza di un folto pubblico o alle condizioni ambientali che possono mutare rispetto al luogo dove l’evento prende luogo. Per questo è consigliabile effettuare dei lavori per la messa in sicurezza di questi impianti per scongiurare qualsiasi pericolo. Inoltre è sempre consigliabile rivolgersi ad un esperto in questi casi.

Ridurre i rischi, gli attrezzi necessari

Prima di tutto, bisogna “armarsi” di attrezzi specifici per effettuare la verifica dell’effettiva sicurezza dell’impianto e per potervi operare. La lista comprende: i classici attrezzi manuali come cacciavite, tronchesine, pinze, forbici e seghetto; attrezzi elettrici come trapano e avvitatore; gruppo elettrogeno (praticamente, un generatore esterno); delle prese pentapolari; un avvolgicavo e delle prese mobili; delle pedane passacavo, che siano certificate a prova di calpestamento.

Ridurre i rischi, i lavori necessari e le norme obbligatorie

Una volta giudicati quali sono le eventuali mancanze che mettono a rischio la sicurezza dell’ambiente in cui l’evento avrà luogo, saranno necessari dei lavori. Come è ovvio che sia, per i lavori andrà chiamata una lista specializzata e il proprietario degli impianti non dovrà assolutamente mettervi mano prima dell’arrivo degli esperti. In seguito, a tutti i lavoratori e agli operatori andranno fornite le informazioni necessarie per poter far fronte a qualsiasi problema con gli impianti stessi.

Sarà necessario, qualora gli impianti e gli apparecchi si trovino in zone a rischio esplosione, verificare che questi riescano a resistervi oppure acquistarne di adatti. Le apparecchiature vanno sempre e comunque controllate e tenute alla massima efficienza, in modo che non diventino un pericolo per i lavoratori e per i frequentatori dell’evento. Tutti gli impianti devono essere forniti di tutti i dispositivi di sicurezza e delle modifiche specificate dalle apposite normative.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Punto Luce: gli esperti del materiale elettrico

Devi acquistare del materiale elettrico per casa o ufficio? Affidati all'esperienza e alla competenza di Puntoluce. Non solo vendita, ma anche assistenza e consulenza alla scelta migliore per i tuoi ambienti. Dagli elettrodomestici alle serie civili, dall'illuminazione alla videosorveglianza, tutto ciò di cui hai bisogno lo trovi sullo Shop online di Puntoluce!

Visita il nostro negozio

Punto Luce di Melchioni Stefano | Via Porrettana, 294 (non aperto al pubblico ) 40037 Bologna

Azienda iscritta al Registro Ditte presso CCIAA di Bologna al n. 341779 e al Registro Esercenti il Commercio presso CCIAA di Bologna - Partita IVA IT01515541207 C.F. MLCSFN68A14A944Q

Copyright © 2020 - TUTTI I DIRITTI RISERVATI - LE IMMAGINI E I MARCHI APPARTENGONO AI LEGITTIMI PROPRIETARI