Come scegliere l’illuminazione per un negozio di abbigliamento

Come già ci è capitato di vedere in altri casi e per attività di generi totalmente diversi, l’illuminazione è una componente fondamentale per la vendita, con un ruolo importante all’interno di una strategia di comunicazione commerciale. Questo vale in qualsiasi negozio, ma si può dire che ha un valore fondamentale soprattutto nei negozi di abbigliamento, questo perché la giusta luce può dar maggior risalto alla merce.

È necessaria quindi una grande attenzione quando si allestisce uno store di moda, scegliendo il giusto tipo di luce che conviene utilizzare, il tono che questa deve avere e le lampade che ci conviene utilizzare. Di seguito, qualche consiglio su come illuminare un negozio di abbigliamento.

Illuminare un negozio, importanza per gli acquirenti

L’esposizione è molto importante soprattutto per quello che riguarda il settore della moda, nel quale il ruolo dell’immagine è molto importante: occorre dedicare quindi tanta attenzione per mostrare il valore estetico di un capo e per cercare di esaltarne le caratteristiche e il colore.

Scegliere la giusta illuminazione deve infatti catturare l’interesse dei clienti potenziali, riuscendo ad invogliare all’acquisto di un determinato vestito. La migliore scelta rende gli ambienti più vivibili ed affascinanti, in modo da far sentire l’acquirente a proprio agio nel migliore dei modi.

Luce calda o fredda?

Una delle caratteristiche principali per quello che riguarda l’illuminazione dei negozi, è quella che riguarda il tono della luce: questa può incrementare le potenzialità di un determinato prodotto, rendendolo più appetibile al pubblico. Se per i ristoranti e per gli alimentari è necessaria una luce calda e per argenterie e farmacie, quelle fredde oppure extra-fredde, con i negozi di abbigliamento il discorso è leggermente diverso e più vario.

Proprio per la natura della merce in vendita è possibile variare molto per quello che riguarda il tono dell’illuminazione e può essere direzionata a seconda dello stile dello store: spesso per negozi di abbigliamento più giovanile e moderno, si utilizzano luci fredde o extra-fredde (in questa sezione del nostro shop è possibile trovarne alcune); questa è la soluzione utilizzata più spesso, ma altre volte per abbigliamento più “country” per esempio, è possibile utilizzare un’ illuminazione più naturale.

Non solo, è permessa una maggiore fantasia, sempre favorita da una maggiore varietà per quello che riguarda gli allestimenti, e quindi è possibile utilizzare anche luci colorate, purché siano appropriate per la tipologia di capi e soprattutto di esperienza che vogliamo regalare ai nostri ospiti.

Come Illuminare un negozio di abbigliamento

L’illuminazione di un negozio di abbigliamento deve principalmente essere utilizzata per dare la giusta idea di insieme della nostra strategia di vendita, in modo da accogliere il cliente nel migliore dei modi. Oltre alla normale illuminazione da soffitto, si potranno scegliere i punti da valorizzare, per esempio illuminando certi capi, oppure gli scaffali in cui sono inseriti i vestiti, oppure ancora possiamo scegliere di valorizzare certe rastrelliere: in ogni caso la scelta importante oltre al tono della luce, è la direzione che le diamo. Quindi sceglieremo se utilizzare dei tubi fluorescenti o a led, o dei faretti anch’essi fluorescenti, a led o alogeni.

Discorso a parte ma molto importante riguarda i camerini: è questo il punto in cui si decide di acquistare un capo o meno. Anche in questo caso per vendere meglio è necessario scegliere una illuminazione che possa in un certo senso valorizzare il capo e che lo faccia sembrare adatto: in questo caso si tende a non utilizzare luci troppo forti e soprattutto puntate sui clienti, che potrebbero esaltare difetti di questi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *