depuratore-aria

Come funziona un depuratore d’aria e come può essere utile

I depuratori d’aria sono sistemi che lavorano per filtrare l’aria presente nell’ambiente ed eliminare particelle o sostanze potenzialmente dannose per la salute. Lo scopo di questi sistemi è di eliminare i pollini e le sostanze inquinanti e di restituire un’aria pulita, respirabile e quindi più salubre per chi alloggia nell’ambiente

Come funziona il depuratore d’aria

Il depuratore lavora l’aria con un sistema di filtri, che solitamente sono di tipologia HEPA. Per potenziare il lavoro di filtraggio alcuni sistemi impiegano inoltre dei circuiti ionizzanti che servono a caricare e intrappolare più facilmente le particelle da purificare. I filtri devono essere mantenuti puliti perché possano essere performanti, quindi è importante seguire le istruzioni che sono presenti nel sistema, che indicano chiaramente quando sostituire o lavare i filtri in dotazione.

Il depuratore annovera quindi un sistema di ventole che permette di attirare l’aria viziata e quindi di restituirla nell’ambiente ripulita, come avviene con il classico ciclo di refrigerazione. Il compito del sistema è però di pulire l’aria, quindi non avvengono interferenze a livello di temperatura nell’ambiente.

Molti studi hanno dimostrato che l’aria interna agli edifici è spesso più inquinata rispetto a a quella esterna e ciò avviene a causa della produzione di fumi e vapori, nonché per ragioni legate alla respirazione delle persone. Impiegare un depuratore d’aria può quindi risultare utile se si desidera contare su una aria pulita, fresca e respirabile, soprattutto e vi sono molte persone nell’ambiente e se si soffrono allergie al polline o alle sostanze volatili.

Depuratore d’aria le tipologie

In commercio si possono reperire diverse tipologie di depuratore d’aria, le più comuni sono:

  • elettrostatico: il sistema funziona mediante una carica elettrica che viene applicata alle particelle che sono condotte all’interno del depuratore. Le particelle vengono quindi catturate dai filtri o da apposite piastre, che devono essere pulite periodicamente per assicurare il corretto funzionamento del sistema di purificazione dell’aria;
  • con filtro: si tratta delle tipologie più comuni che lavorano per intrappolare al loro interno i pollini e il fumo, nonché altre sostanze volatili senza produrre ozono che può risultare dannoso per la salute. I sistemi funzionano con una ventola che spinge l’aria verso un filtro, spesso di tipologia HEPA, che trattiene e quindi ripulisce l’aria, che viene quindi ri-emessa nell’ambiente pulita purificata;

Il depuratore può essere pensato per la casa e in commercio si possono reperire modelli molto interessanti, come il depuratore d’aria proposto dallo shop di materiale elettrico di qualità Punto Luce. Si tratta di sistemi dal costo equilibrato e che permettono di liberare l’aria dai pollini, dal fumo e da altre sostanze inquinanti e irritanti presenti nell’ambiente domestico.

I depuratori devono essere collegati al sistema elettrico, quindi dispongono di spie acustiche o visive che indicano quando è arrivato il momento di pulire o di sostituire i filtri che li compongono.

Come può essere utile un depuratore d’aria

La scelta di inserire in casa un depuratore d’aria si rivolge alla salute e alla volontà di purificare l’ambiente in condizioni ambientali difficili. Il depuratore lavora infatti per attrarre a sé i pollini, il pelo di animali e le sostanze volatili che disturbano la respirazioni o che si propongono pericolose per la salute degli abitanti.

Il depuratore può quindi essere utile per chi soffre di allergie, per chi ricerca aria pulita nel corso della giornata e per chi vive in ambienti affollati o vicini a zone particolarmente dense di traffico e di polvere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *