Come illuminare la cucina, consigli utili

Punto Luce Blog: la tua guida al materiale elettrico ed elettronico

Nessun commento /
Ruggero /
30/09/2021

La cucina è l’area della casa in cui trascorriamo più tempo con la famiglia. Per questo motivo è importante che ci sia un’illuminazione adeguata, in grado di valorizzare i diversi punti dell’ambiente.

Non sai come illuminare la cucina? Abbiamo deciso di darti alcuni spunti e consigli utili per farlo in modo funzionale, tenendo conto delle tue esigenze.

Come scegliere l’illuminazione

Il primo punto da cui partire è quello della luce naturale che proviene da porte, finestre e balconi. Bisogna poi tener conto dei mobili e dei piani lavoro.

Dovrai sfruttare al massimo la luce naturale e calibrare in modo intelligente quella artificiale, con punti luce in posizioni strategiche.

Ti consigliamo di scegliere un tipo di illuminazione che non ha bisogno di pulizia e manutenzione periodica come le luci a LED che, durano nel tempo e assicurano anche un altissimo livello di risparmio energetico.

La zona del piano di lavoro e quello di cottura devono essere molto luminosi e assicurare visibilità, poiché sono quelli dove dovrai sminuzzare, tagliare e preparare i piatti.

I punti luce possono essere molto funzionali, fa attenzione alla loro disposizione e fa in modo che ognuno possa essere gestito autonomamente e non da un unico interruttore.

Ci sono soluzioni che ti consentono anche di scegliere il tipo di luce, colore, luminosità e, anche programmazione di accensione o accensione da remoto ( Lampadine Smart).

Sempre più diffusa è la tendenza di illuminare alcuni punti con strisce a led, anche all’interno di mensole e luoghi più nascosti dove solitamente vengono riposti utensili da cucina.

Illuminazione a risparmio energetico

In ottica di riduzione dei consumi, puoi decidere di installare solo lampade led e lampade a risparmio energetico.

Questo tipo di illuminazione offre diversi vantaggi tra cui la possibilità di scegliere soluzioni più tecnologiche come le lampadine intelligente controllabili da remoto tramite applicazione, e un risparmio fino al 90% rispetto alle lampadine a incandescenza.

Inoltre, la loro durata è nettamente superiore, si parla di una vita media minima di 15-20 anni, il che le rende un investimento molto vantaggioso.

Tipologie di illuminazione

È importante fare una distinzione sulle tipologie di luce in cucina, al fine di comprendere meglio quale scegliere in base alle aree e alla funzione.

  • Illuminazione ambientale: serve ad illuminare l’intera stanza
  • Illuminazione funzionale: serve a illuminare piano di lavoro e tutta la zona cottura
  • Illuminazione decorative: serve ad esaltare alcune aree specifiche della cucina

Ora che conosci le differenze, potrai scegliere con più attenzione i tipi di illuminazione e dove collocarli.

Arredamento classico o moderno

L’arredamento della cucina dipende per lo più dai gusti personali ed è una scelta totalmente libera. Parliamo di un ambiente della casa in cui è necessario creare un’atmosfera intima ed accogliente e l’illuminazione è sicuramente il modo giusto per farlo e per rendere più funzionali gli spazi a disposizione.

In linea generale, bisogna tenere in considerazione il colore delle superfici, se queste sono chiari, saranno loro a fare un effetto di amplificazione della luce; se scuri, invece, necessiteranno di illuminazione maggiore.

Se si sceglie un arredamento moderno, faretti e strisce a led sono ideali, così come la collocazione di lampadari e luci pendenti a linee geometriche semplice ed essenziali, realizzati in metallo o plexiglass trasparente.

La luce da preferire è quella che tende di più al freddo, in modo da esaltare l’arredamento. Se, lo stile di arredo scelto è quello classico, è consigliato optare per un tipo di illuminazione naturale. Magari installare punti luce che siano in armonia con i mobili, come lampadari sospesi in stile vintage o tradizionale.

Illuminazione per piano cucina

Il piano della cucina e la zona cottura sono il punto più importante, perché è qui che avviene la preparazione dei cibi.

Capita frequentemente che questi punti siano poco illuminati a causa dei mobili che vengono posizionati al di sopra, per alcune necessità dispositive. La soluzione è quella di collocare strisce led o reglette da installare tra parete e mobili superiori. In questo modo si avrà la giusta illuminazione e si agevolerà il risparmio energetico.

Tavolo da pranzo

Il tavolo da pranzo deve essere ben illuminato per consentire ai commensali di vedere cosa c’è nel piatto. In base alla progettazione dell’illuminazione di tutto l’ambiente, potrai scegliere la lampada da posizionare sopra il tavolo.

Se ci sono faretti ausiliari in più punti della stanza, una buona soluzione potrebbe essere quella di collocare una o più lampade a sospensione che proiettano la luce in modo diretto sul tavolo.

Se, invece, non ci sono punti luminosi ausiliari, bisogna installare una lampada principale molto luminosa, realizzata in materiali chiari e, possibilmente trasparenti. Queste caratteristiche servono a rendere ancora più funzionale l’illuminazione e a distribuirla in modo omogeneo in tutto l’ambiente.

Consigli per illuminare la cucina senza commettere errori

Progettare l’illuminazione di casa senza commettere errori non è semplice. La soluzione migliore è quella di alternare l’illuminazione diffusa, funzionale e decorativa, in modo da avere a disposizione luce nei vari punti della cucina, solo quando ne hai realmente bisogno.

L’illuminazione nell’area cucina deve essere calda, non aggressiva ma allo stesso tempo, energica. Solo così potrai svolgere tutte le attività senza difficoltà. Le luci giuste rendono la lavorazione e preparazione del cibo molto più semplice e, al contempo, valorizzano la convivialità.

Lo abbiamo accennato all’inizio: quando scegli l’illuminazione ricorda di tener conto sempre dei colori e del tipo di arredamento.

Se tralasci questo particolare, potresti scegliere elementi di illuminazione completamente disarmonici con il resto dell’arredo.

Punta sui dettagli, illumina angolini particolari e/o i cassetti, questa scelta darà un tocco personale e valorizzerà l’aspetto della cucina.


Warning: sprintf(): Too few arguments in /var/www/vhosts/puntoluce.net/httpdocs/comefare/wp-includes/link-template.php on line 2739

Punto Luce: gli esperti del materiale elettrico

Devi acquistare del materiale elettrico per casa o ufficio? Affidati all'esperienza e alla competenza di Puntoluce. Non solo vendita, ma anche assistenza e consulenza alla scelta migliore per i tuoi ambienti. Dagli elettrodomestici alle serie civili, dall'illuminazione alla videosorveglianza, tutto ciò di cui hai bisogno lo trovi sullo Shop online di Puntoluce!

Visita il nostro negozio

Punto Luce di Melchioni Stefano | Via Porrettana, 294 (non aperto al pubblico ) 40037 Bologna

Azienda iscritta al Registro Ditte presso CCIAA di Bologna al n. 341779 e al Registro Esercenti il Commercio presso CCIAA di Bologna - Partita IVA IT01515541207 C.F. MLCSFN68A14A944Q

Copyright © 2020 - TUTTI I DIRITTI RISERVATI - LE IMMAGINI E I MARCHI APPARTENGONO AI LEGITTIMI PROPRIETARI