quadro-elettrico

Cos’è il quadro elettrico e quali funzioni ha

Il quadro elettrico è quella parte dell’impianto elettrico che alimenta le prese, gli elettrodomestici, le luci di una casa, di un ufficio o di un negozio. Viene chiamato anche quadro di distribuzione proprio perché da li partono le linee di diramazione che portano la corrente alle scatole di derivazione e a tutti gli altri dispositivi elettrici. I cavi vanno alla scatola di derivazione principale e poi da lì in tutta la casa. Dunque, parliamo del cuore dell’impianto elettrico.

Il quadro elettrico si trova a valle del contatore (installato dall’azienda di fornitura elettrica). Esistono due diverse tipologie di quadro elettrico: da interno e da esterno. I quadri elettrici possono essere poi da incasso, da parete o da pavimento. Oltre ai quadri elettrici domestici, esistono i quadri elettrici industriali.

Il quadro elettrico è formato dall’involucro, dall’interruttore generale (un sezionatore o un magnetotermico), da uno o più interruttori magnetotermici e da almeno due interruttori differenziali (“salvavita”), in modo che il circuito delle luci sia separato dal circuito delle prese e favorisca la continuità di servizio.

La norma CEI 64-8, nella sua variante V3, stabilisce che i quadri abbiano dimensioni del 15% in più rispetto al necessario, per consentire l’installazione di moduli di riserva (per esempio, per uno scaricatore). Inoltre prevede che i circuiti delle prese siano protetti contro il sovraccarico con una corrente nominale non più elevata della corrente nominale delle prese più piccole.

L’installazione del quadro elettrico, così come dell’intero impianto elettrico, dev’essere affidata a un impresa o a un professionista abilitato.

A cosa serve il quadro elettrico

Il quadro elettrico ha diverse funzioni: alimentare i circuiti per le prese, luci e di chiamata, proteggere i circuiti e “sezionare”, cioè interrompere l’alimentazione dei circuiti in caso di pericolo, di sovraccarico o cortocircuito.

La manutenzione di un quadro elettrico è fondamentale: non solo questa parte dell’impianto elettrico garantisce la distribuzione e l’erogazione della corrente elettrica, ma protegge le persone e gli elettrodomestici da danni gravi interrompendo la corrente in caso di dispersione elettrica, di sovraccarichi, di sbalzi di corrente e contatti accidentali con parti scoperte o in tensione.

Una volta al mese, è bene verificare il funzionamento del quadro e dell’impianto elettrico premendo il tasto T: se la corrente immediatamente, l’impianto funziona, altrimenti c’è qualca

Le norme di legge cosa dicono?

Il primo novembre 2014 sono entrate in vigore le norme CEI EN 61439-1 e 61439-2, che sostituiscono la precedente CEI EN 60439-1.

La norma CEI EN 61439-1 definisce le caratteristiche tecniche e le prescrizioni di costruzione dei quadri a bassa tensione. Questa norma modifica anche i metodi di verifica e introduce allegati (“O” e “P”) che riguardano la sovratemperatura e il cortocircuito.

La norma CEI EN 61439-2 riguarda i quadri di potenza con tensione non superiore a 1000 Volt in corrente alternata o 1500 V in corrente continua. Anche in questo caso, la norma introduce diverse novità sulle prescrizioni e le revisioni da seguire.

Questa serie di norme identifica le parti di un quadro elettrico: le parti meccaniche, cioè quelle parti che costituiscono l’involucro, che ha funzioni di supporto e protezione; l’equipaggiamento elettrico, cioè i dispositivi di comando, protezione e controllo con i collegamenti; le segregazioni, le suddivisioni interne che separano le parti del quadro e consentono di togliere la tensione elettrica solo a una parte del quadro, mantenendo in tensione le altre.

Oltre queste norme, è sempre valida la già citata CEI 64-8 per la realizzazione dell’impianto elettrico.

Nel nostro store potete trovare tutti i componenti necessari per un quadro elettrico funzionale e sicuro: se devi sostituire una parte o far realizzare ex novo il quadro elettrico nel nostro negozio trovi tutto quello che ti serve.

Published by

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *